Valcellina_25.07.2019 056 Barcis-Predaia_20.07.2019 023 2018-08-11 10.48.37 acqua

P_20190704_115954 Bosplans_Molassa12.09.2019 019 P_20190912_152803 terra

IMG_0939 IMG_1025 Valcellina_25.07.2019 126 insediamenti

CAMMINI TRA NATURA ED ARCHITETTURA IN  VALCELLINA  (PN) – percorsi nella memoria storico-ambientale di insediamenti tra acqua e terra:

“E’ il torrente Cellina. O la Cellina, come dicono qui. E’ quest’anima materna, femminea che con la pazienza dei secoli, con l’eterno ritorno dei cicli e ricicli di gelo e disgelo ha scavato e disegnato le ganasce della valle. Turbolenza e quiete.  Lago e fiume. Salto e stasi. Forza e pace. E’ l’acqua che è vita, che è strada: un crocevia di direzioni tra la risalita lenta e violenta della valle e la scesa mossa e infaticabile del fiume”. 

” L’architettura della Valcellina ha tante anime ma una sola origine: la propria terra. L’uomo costruisce partendo da quello che gli è dato: la pietra se è la pietra, il legno se è il legno. Costruisce su quello che gli è dato (…). L’esperienza, la pratica quotidiana dell’esercizio di sopravvivenza, sono la prima forma di tecnologia”.

R. LORENZI, G. CALLIGARO, Valcellina – un modo di essere in viaggio, 1999


(pagina in allestimento)

Presentazione

Inquadramento

Riferimenti bibliografici

Premesse sui cammini tra e negli insediamenti

Cammino da Prapiero ad Alcheda-Rompagnel

Cammino da Andreis a San Daniele del Monticello

Cammino da Andreis a Bosplans

Cammino da Bosplans a Forcella Crous

Cammino da Barcis a Predaia

Cammino da Barcis a Roppe

Cammino da Roppe a Molassa

Cammino da Barcis ad Armasio

Arcola: tra il torrente ed il bosco

Contron: tra il torrente e le montagne

Cellino di Sotto: tra il torrente e la valle

Cellino di Sopra: nella valle tra i torrenti